Io Ti Vedo!

Quando ti ho incontrato, senza esserne consapevole, ho amato in te tutto quello che non ero in grado di riconoscere in me stessa. Come uno specchio, mi hai mostrato le mie potenzialità, la bellezza nascosta dolorosamente dietro le esperienze vissute, i concetti e idee limitate assimilate lungo la strada della mia vita; e come Narciso, sono stata attratta della mia stessa immagine.

Come una falena sedotta dalla luce, tramite la tua presenza, ho incontrato lo sconosciuto: il calore, la sicurezza, la gioia, l’amore e la completezza senza essere cosciente del seme latente che iniziò a schiudere nella profondità del mio essere.

Il nostro incontro mi ha smosso dentro, c’era qualcosa diverso dal solito, qualcosa familiare come indossare un paio di guanti vecchi ma perfetti, comodi, caldi, una seconda pelle; e una voce nel profondo sussurrava “ben tornata a casa”.

41DdkmZg3nL._SX329_BO1,204,203,200_

acquista qui

Perciò stare con te è stato un incontro inconsapevole con me stessa, e dopo tanti anni, attraverso il tuo specchio, ho incontrato ogni sfumatura dal bianco più candido e luminoso, al nero più oscuro e terrificante, insieme alle mie innumerevoli tonalità di grigio.

Devo ammettere che nell’ultimo anno, la pressione della mia ombra è stata cosi potente da non supportare neanche me stessa, perciò lo attribuiva a te per evitare la mia responsabilità nel accoglierla in tutta la sua gloria. Potente, paurosa, distruttiva ma creativa, ho fallito nell’essere in grado di proiettarla, e l’ombra, tornando al mittente, ha spazzato via la falsità delle mie maschere lasciandomi nuda e vulnerabile nel mio aspetto più autentico, e tu, che hai sempre creduto fino in fondo, come una roccia, non ti sei mai spostato.

Diventare la mia stessa luce e mostrare quella parte oscura di me senza proiettarla su di te, giustificare o tentare di fingere, è stato rischioso, l’amore potrebbe spostarsi perché noi, nella nostra vulnerabilità abbiamo bisogno dello specchio, ma non posso più nascondermi perché mi hai insegnato come rispettare, onerare e amare me stessa.

Non voglio che tutto questo finisca, perché Ti Amo, non per abitudine o con banalità, ora è diversa, è viscerale; come dicono gli indiani Yanomami quando dichiarano l’amore per l’atra/o: “Sono stato contaminato da te…Una parte di te è entrata in me…”

Shakespeare disse: “L’amore non guarda con gli occhi ma con l’anima”. Oggi sto imparando a vedere oltre le apparenze dello specchio e le interpretazioni della mia mente, per vedere veramente, senza filtri, chi c’è difronte a me.

Ed è cosi. Nel momento in cui sono stata in grado di discernere la differenza tra tutti questi anni dove incontrarsi, come due magneti, è stato un’attrazione che mi ha permesso di osservare tutto quello che ho avuto paura di riconoscere o accettare di me stessa, e che oggi sono abbastanza cosciente di assumere la mia responsabilità nel vivere in totalità come individuo, consapevolmente sola.

Si sola…perché oggi non ho più bisogna di te, io ti scelgo!

Coperti della polvere del tempo, i miei occhi fisici non mi hanno permesso di guardarti veramente, ma adesso vedo che tu esisti al di fuori dello specchio, ora riconosco che non sono il centro dell’universo intero come i miei fabbisogni e paure istintivamente mi hanno portato a credere, perciò ti vedo nella tua autenticità in luce e ombra,  ho imparato a rispettarti riconoscendo le mie stesse sfumature e così non cercherò di trasformarti in qualcuno simile a me, ti accetterò per quello che sei, perché “io ti vedo” non con gli occhi ma con il cuore e con l’anima.

 

Caroline Mary Moore

Nota: Per tutti quelli che amano all’interno del nostro regno umano e il regno animale. A Nastasja e Galaad, dedicata a chi come lei, ama, lavora e si rispecchia negli animali.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. + informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi