Attenzione alla legge dell’attrazione perché quello a cui si resiste periste!

Negli ultimi anni, una versione spirituale della ‘legge di attrazione’ è diventata molto popolare tra il grande pubblico. Dopo la prima ondata di entusiasmo, molti hanno perso interesse per la mancanza di risultati rapidi, mentre altri erano perplessi a causa dell’idea di realizzare uno stato di attrazioni tramite polarità simili, perché la legge ‘classico’ di attrazione è paragonabile a materiali ferromagnetici che si uniscono attraverso un’attrazione di opposizione oppure alla repulsione o resistenza di polarità magnetiche equivalenti.

Sostituendo la “Legge di Attrazione” con il più comprensibile termine “i simili attraggono i simili”, il processo diventa più chiaro, come due persone attratte l’uno dall’altro perché condividono lo stesso interesse, l’attrazione, per cosi dire, è una questione di frequenza che vibra in risonanza.

La legge dell’Attrazione fu diffusa in larga scala nel 2006 grazie al libero “ The Secret” di Rhonda Byrne. L’intento di stimolare nei lettori l’idea che il libro contenesse il segreto per cambiare la vita utilizzando il pensiero positivo, anche se preferibile al solito pessimismo, non è una “ quick fix” o soluzione rapida, in più, quello che non ha spiegato nel libro è che l’attrazione funziona anche in senso inverso – ovvero, la risonanza del negativo risuona con il negativo!

La maggior parte delle persone che tentano questo metodo, lo fanno a causa del desiderio di migliorare la propria vita, che è una caratteristica umana del tutto naturale, tuttavia, quando questa voglia è spinta dal desiderio di cambiare quello che fa male, il bisogno è reattivo a causa di una mancanza di/o in-accettazione di ciò che è nel qui e ora.

Non dimenticate che quello a cui si resiste persiste!

Per trasformare qualsiasi circostanza indesiderabile, la forza del nostro desiderio ha bisogno di superare la potenza della ‘mind set’ o concetto negativo che sta sostenendo e riproducendo la situazione di mancata accettazione, che di solito è una paura inconscia stabilita nel passato, a causa delle esperienze di vita negative. Per esempio:

Desiderio di cambiamento 100% contro il concetto mentale negativo del 1000% = vince il 1000%

La mentalità negativa inflessibile del passato è molto più potente della voglia mentale nel conscio che desidera di cambiamento, perciò per la legge di attrazione, la circostanza indesiderabile è attratta e rinforzata, creando una polarità identica, o la stessa risonanza frequenza in negativo:

Il concetto negativo nell’inconscio attira e sostiene la situazione di vita negativa

Il pensiero positivo può essere considerato un miglioramento sul pessimismo, ma se non è autentico, per quanto tempo possiamo tenere un sorriso positivo stampato sulla faccia? Situazioni difficili finiranno per scatenare emozioni negative, reazioni come: l’impazienza, la frustrazione, la paura, la rabbia, l’intolleranza, l’inferiorità, l’aggressività, l’indifferenza, la disperazione e la negazione, per nominare solo alcuni. Rispondere al conflitto con reazioni negative è una combinazione disastrosa che provoca una reazione di resistenza/repulsione, che dal punto di vista trasformativo, offre solo una dose massiccia di stress con un identico risultato – zero!

Situazione negativa gestita con una re-azione negativa = repulsione/resistenza = 0 cambiamento

Esplorare queste combinazioni, cambiare gli aspetti indesiderabili nella nostra vita sembra impossibile. Questo può essere vero se, la legge è applicata solo parzialmente. Quello che sembra sabotare il successo alla maggior parte delle persone, per quanto riguarda il popolare “legge di attrazione” è l’altalena che oscilla da una polarità all’altra senza mai raggiungere uno stato di contrappeso.

Il primo passo verso la realizzazione di auto-guarigione è attraverso realizzare il terzo e ultimo elemento della base delle forze di attrazione e repulsione, che è l’equilibrio, una qualità essenziale della vita che poi fluirà verso il cambiamento, se si applica la formula vincente di Madre Natura perché la vita, e tutto quello che è nuovo, nasce dal femminile.

Negativo (- femmina) + Positivo (+ maschio) = Creatività/nuova vita/equilibrio

Il primo passo è individuare e riconoscere il dolore dietro le circostanze indesiderate, ricordando che quello a cui si resiste persiste! Il passo successivo è accettare quello che non si riesce ad accettare!

Un bel dilemma perché l’accettazione, per quanto nobile, non nascerà se forzata a causa di un conflitto moralistico. Tuttavia, la resistenza o rifiuto di accettare per dolore, non è sbagliato o egoista se è “sentito” e “espresso” come verità personale; paradossalmente, cercando di dimostrare il contrario, non è per nulla l’accettazione, ma la negazione di una verità fondamentale del Cuore – non esiste né l’accettazione né la non accettazione, tutto semplicemente è…

L’inclinazione della mente razionale, è di giudicare le emozioni negative come indegne. Certamente i sentimenti dolorosi e scomodi non possiedono le stesse sensazioni piacevoli delle nostre emozioni positive, ma esse meritano spazio, riconoscimento e rispetto, proprio come qualsiasi altro sentimento umano. Avere il coraggio di ammettere a noi stessi, anche la più scomoda di verità, è un’opportunità di interrompere un’interminabile catena di auto giudizi e recriminazioni. Dare spazio a tutto ciò che è “sentito” con autenticità, è un gesto di amor proprio, significa accettare l’ombra pienamente alla pari, dividendo tranquillamente lo spazio interiore che normalmente riserviamo solo ai sentimenti belli e positivi.

Questo è un passaggio essenziale perché come sappiamo, tutto ciò che è represso premerà a essere espresso, solitamente in momenti meno opportuni, perciò, il primo passo verso l’accettazione autentica è l’onestà, è questo significa ammettere qualunque verità, senza giudizio, qualunque cosa sia. In altre parole, abbracciare quello che si sente dichiarando “accetto che non riesco ad accettare”, aggiungendo il vero sentimento.

Qualsiasi altra dichiarazione sarebbe un auto-tradimento, qualunque patteggiamento significa disonorare il vero sentimento, cadendo cosi nell’auto negazione.

Perciò il segreto della legge dall’attrazione è l’equilibrio, raggiunto tramite il cuore metafisico perché non giudica, non resiste e nonostante la sua grande qualità di imparzialità, diciamo che, è più una questione di concedersi o permettersi lo spazio, che solo il cuore può donare, per rimanere presente con la verità, anche scomoda, immobile senza sforzo con qualsiasi cosa che c’è. Perché rimanendo nello spazio del cuore metafisico, abbiamo alla nostra disposizione tutte le qualità essenziali positive della natura umana e a questo punto la “legge di attrazione” o risonanza, funziona a nostro vantaggio.

I fisici Niels Bohr e Wernes Heisenbur descrivono l’universo, con tutti i suoi atomi ed elettroni, come un numero infinito di variabili e possibilità sovrapposte, in un numero infinito di possibili posizioni che quando osservate, sono bloccate in una posizione precisa di manifestazione. Il nostro solito modo di condotta è di giudicare piuttosto che sperimentare e ‘osservare’ oggettivamente. la nostra tendenza, e di dare troppa attenzione ed energia a ciò che noi consideriamo ‘sbagliato’, o inaccettabile (resistenza), rafforzando ciò che temiamo di più, condizionando gli atomi e gli elettroni ad un assemblaggio e ad un arresto in una manifestazione limitante e precisa ‘su misura’ per ogni individuo. La fisica quantistica ci mostra come siamo responsabili per la nostra realtà personale, che è il risultato della capacità e predisposizione inconscia dell’umanità di creare in negativo; la nostra più grande sfida come individui consapevoli e di invertire il processo creando cosi la vita che vogliamo e soprattutto, meritiamo.

 

Caroline Mary Moore

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. + informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi