Mettere la paura al nostro servizio – la strada iniziatica per le dimensioni superiore.

Più che mai la paura sta diventando un’emozione che fa titoli nei telegiornali e domenica 4 giugno è un esempio calzante che mostra lo stato emotivo generale del pubblico – la paura che si trasforma in panico.

Secondo la stampa, 1.527 persone, quattro dei quali in gravi condizioni, sono rimaste ferite a Torino nella piazza San Carlo durante la trasmissione sul maxi screen della finale di Coppa dei Campioni tra Real Madrid e la Juventus, dove la folla ha reagito violentemente a un presunto tentato terroristico, dando alla fuga di massa in un onda di panico incontrollabile.

Sappiamo che la paura è un’emozione di bassa frequenza, e che, secondo i “complottisti”, esiste chi ci vuole impotenti e impauriti per frenare, quello che apparentemente sembra, un salto evolutivo e spirituale nell’essere umano, tuttavia, esiste un altro motivo, meno sensazionalista, per questa esplosione di paura sul nostra pianeta negli ultimi anni?

Una risposta può essere trovato nei campi magnetici della terra e nelle Scuole Misteriche dell’antico Egitto.

I nostri corpi emozionali sono strettamente connessi con i campi magnetici della terra. Nei momenti in cui i campi si modificano, come per esempio quando sono influenzati dalla luna piena ogni mese, il giorno prima, durante e il giorno dopo, un aumento di violenza, stupri, omicidi e altri crimini, sono compiuti da persone che vivono sul confine dell’instabilità emotiva, un fenomeno registrato dalle forze d’ordine in tutto il mondo da anni.

Oggi i campi magnetici sono instabili, uccelli, delfini e balene perdono il loro orientamento e seguono rotte imprecise, dove spesso finiscono spiaggiati o in zone non abitabili per loro. Secondo alcuni scienziati come Gregg Braden, il campo magnetico della terra si sta indebolendo lentamente da almeno 2000 anni, e 500 anni fa, questo indebolimento ha incominciato ad accelerare. Ultimamente i campi magnetici si stanno comportando in modo bizzarro, influenzando, notevolmente le nostre emozioni e il modo in cui lo esprimiamo – in maniera esplosiva oppure affrontando le nostre più profonde paure in modo coerente.

Sul livello della collettività, il mondo sta risvegliando il lato femminile dopo secoli di predominanza maschile. Nel mondo femminile le emozioni e il “sentire” sono predominanti e non la logica maschile (secondo chakra e cervello emisfero destro femminile connesso direttamente con il cuore) perciò quando le emozioni non sono equilibrate, come non lo sono nell’essere umano moderno, lo sbilanciamento rischia di rallentare l’evoluzione, perciò, tramite gli eventi sconvolgenti, costruita oppure no (perché ricordiamo che TUTTO e TUTTI sono al servizio della Sorgente), ci rende protagonisti di una purificazione collettiva necessaria e essenziale, mentre camminiamo sulla strada dell’Ascensione, perché senza un corpo emozionale sano, che ci collega poi all’amore e la compassione del Cuore, la mente , che desidera e brama il salto evolutivo ci illude, dicendoci che siamo pronti e capaci di entrare nella 4° e 5° dimensione, quando in realtà, la stra maggioranze delle persone, non lo sono.

La Sorgente però non s’inganna, conosce ognuno di noi intimamente e quando siamo pronti, e non prima, lo faremmo, probabilmente in onde prestabilite nel tempo, ed è giusto così, perché le emozioni sconvolte appartengono esclusivamente alla 3° dimensione.

Nelle Scuola Misterica Egiziana dell’Occhio Sinistra di Horus, le scuole del corpo emozione femminile (c’era anche l’occhio destro maschile) alcuni tempi furono destinati alle prove estreme, come per esempio, il tempio di Kom Omba sulla riva del Nilo, dedicato al Dio Coccodrillo Sobek.

Qui gli iniziati erano sottoposti a delle prove estreme con coccodrilli veri, un metodo che oggi sarebbe considerato un reato contro i diritti umani! Nel tempio, situazioni furono inventate per sottoporre agli iniziati la possibilità di utilizzare, durante le prove, le tecniche di meditazione imparate nel corso degli anni, permettendoli di raggiungere uno stato di cuore leggero o Cuore impavido.

Per sviluppare questo distacco, l’unico modo era di affrontare la paura, uno delle più potenti delle emozioni umane, la forza negativa che impedisce ogni persona di superare i limiti della dualità della tridimensionalità.

Nell’antico Egitto, entrare nelle dimensioni superiori era destinato solo a pochi eletti, oggi, ogni essere umano può accedere volendo, tuttavia, il cammino non è cambiato, se vogliamo espandere e muoverci nei piani superiori alla 3° dimensione, le nostre paure devono essere accolte, accettate e trasformate, perché quello che sentiamo emotivamente diventa realtà immediatamente nelle dimensioni superiori, perciò non sono accessibili per motivi di sicurezza!

Quello che stiamo vivendo oggi, in termine di realtà, è interessante perché nasce un’altra opzione – ossia, scegliere di considerare la paura globale come un impedimento costruito, oppure vederlo come una specie di iniziazione nella quale ogni uno di noi è libero di camminare sulla stessa strada degli iniziati della Scuole Misteriche dell’Occhio Sinistro di Horus, senza coccodrilli ovviamente!

Chi scegli l’iniziazione incomincerà a riconoscere, come gli antichi sapevano, che affrontare la paura, senza cadere nella trappola del terrore, panico, intolleranza e odio, è la strada per accedere e sopravvivere nelle dimensioni superiore.

E’ una scelta tra subire la paura oppure metterlo al nostro servizio

Se vogliamo fare il salto nel vuoto, ognuno di noi ha bisogno di sviluppare il Cuore Impavido, uno stato paragonabile al centro del ciclone dove regna il silenzio, la quiete e l’accettazione di quello che ce’ qui e ora anche quando fa paura.

In questa dimensione profonda del Cuore, la paura si trasforma prima in coraggio e poi in “fearlessness” l’assenza totale della paura, perché solo chi conosce, e affronta veramente la paura profonda, può essere consapevole della sua assenza.

 

Caroline Mary Moore

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. Silvia scrive:

    Ciao Caroline, sei un genio!!! Mai come in questo post sei riuscita ad esprimere una condizione, la vera essenza del viaggio, quello vero che porta ad esplorare la propria oscurità di cui la paura è l’essenza primaria. Da lì nasce la aggressività come forma di reazione, infatti noi siamo sempre in modalità reattiva. L’elettromagnetismo è la causa principale della bassa frequenza di Gaja, se può esserti utile il sale rosa hymalaiano è un buon disinquinante in tale senso. Aiuta anche a riatltivare la ghiandola pituitaria, una conseguenza del disinquinamento a livello globale dall’elettrosmog.
    Addentrasi però in se stessi è l’unico modo per oltrepassare la barriere, che peraltro noi abbiamo contribuito a creare. Un grande abbraccio

  2. Grazie Silvia è molto sentito questo articolo, almeno per me.
    un abbraccio grande xx

  3. Silvia scrive:

    Si sente, colpisce diritto al cuore. Grazie a te per averlo scritto.

  1. novembre 17, 2017

    […] Fonte: http://www.dalleclissedellesserealmisterodelvuoto.com/2017/06/09/mettere-la-paura-al-nostro-servizio… […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. + informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi